Ricerca

Categoria

Un pò di chiarezza sulle imposte comunali .. IMU TASI TARI ?????

FONTE : Articolo pubblicato sul sito Casa Service Grosseto pagina "Devi sapere che .."

Un pò di chiarezza sulle imposte comunali

IUC  (imu+tari+tasi) dal 2014

 

La nuova imposta introdotta nella Legge di Stabilità 2014 ingloba tasse e tributi dovuti in relazione alla casa (IMU) e alla produzione di rifiuti (ex Tia e Tarsu e TARES): in primis battezzata TRISE, nel maxi-emendamento del Governo approvato in Senato ha assunto la denominazione di IUC(Imposta Unica Comunale).  E’ composta soprattutto dall’IMU e in minor misura dalla Tari e dalla Tasi. La Iuc colpisce sia i proprietari  che gli inquilini.

TRISE

Risale alla Legge di stabilità del 2013 ed era formata da Tasi + Tari. E’ stata quasi subito sostituita dalla IUC ed ha compreso oltre a Tasi e Tari anche l’Imu.

TASI

Entrata in vigore dal  gennaio 2014. Serve a pagare i servizi indivisibili ossia servizi di Polizia, viabilità, illuminazione stradale, biblioteche ecc…..

La Tasi si paga sull’abitazione principale e le sue pertinenze, sugli immobili invenduti delle società costruttrici che non sono affittati. Non si paga per le case affittate e sui laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza all’abitazione principale.

TARI

Ultimo nome dato alla tassa dei rifiuti solidi ed urbani. La Tari è entrata in vigore dal 1 gennaio 2014 e veniva chiamata in precedenza Tares (2011)

TARES

Istituita dal d.l 201/20111 Decreto salva Italia, è la tassa sullo smaltimento di rifiuti solidi ed urbani. Sostituisce la TIA e rispetto a questa il Comune inseriva il pagamento di altri servizi pubblici quali l’illuminazione, la polizia Municipale ecc..

TIA

La TIA deriva dalla TARSU ed è stata poi sostituita dalla TARES.

La prima TIA è stata in vigore dal 5/2/1997 d.lgsn22 decreto Ronchi.

La seconda  TIA è entrata in vigore dal 3/4/2006 con il d.lgs n.152 ed è stata in vigore fino al 6/12/2011.

TARSU

Primo nome dato alla Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi ed urbani entrata in vigore con il Decreto Legislativo n.507/1993 e sue successive modifiche.

Si tratta di una tassa dovuta al Comune per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, applicabile sulla base del costo totale del servizio di raccolta e  smaltimento dei rifiuti ed impiegando come parametro la superficie dei locali di abitazione e di attività dove possono avere origine rifiuti urbani.
Oggetto della tassazione sono i rifiuti domestici e quelli cosiddetti assimilati, ovvero quelli derivanti da attività economiche, artigianali, industriali che possono essere assimilati, previo apposito provvedimento del Comune che ne definisce qualità e quantità.

 

IMU

 

L'Imu è entrata in vigore dal 1 gennaio 2012 e ha sostituito sia l'Ici, sia l'Irpef sui redditi fondiari (sugli immobili non affittati).

 

ICI

L'ICI è un'imposta sugli immobili. Nasce col D. Lgs. 504/92, Riguarda pertanto i fabbricati, le aree fabbricabili, i terreni agricoli ubicati in Italia. I fabbricato sono le unità immobiliari iscritte al catasto fabbricati; per arre fabbricabili si intendono quelle su cui gli strumenti urbanistici prevedono possibilità di edificazione. Chi riguarda - I proprietari degli immobili, i titolari di diritti reali di uso, d'usufrutto, abitazione, enfiteusi, superficie sono i soggetti passivi chiamati a pagare l'ICI dai Comuni dove gli immobili sono ubicati. Costoro sono soggetti passivi ICI anche se non hanno sede legale o amministrativa o non esercitano attività nel territorio dello Stato. Per gl'Immobili concessi in leasing, soggetto passivo è il conduttore del leasing e non il titolare del diritto di proprietà.

 

Indietro

Data: mercoledì 9 settembre 2015
Autore: Berti Chetti